Borsa: Europa rallenta nel finale con New York, Milano +0,2%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 GEN – Rallentano nel finale le principali borse europee con gli indici contrastati a New York (Dow Jones +0,37%, Nasdaq -0,97%). Resistono in territorio positivo Madrid (+0,35%) e Milano (+0,29%), frenano invece Francoforte (-0,18%) e Parigi (-0,71%) mentre resiste Londra in parità. In rialzo a 131,3 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali in calo di 4,4 punti base all’1,216%.
    Le vendite si concentrano sui titoli del lusso, da Kering (-4,3%) a Lvmh (-2,8%) e Moncler (-2,13%). Sotto pressione Diasorin (-4%), deboli Recordati (-1,33%), Sanofi (-1,38%) e Lonza (-2,41%). Il calo del greggio (Wti -0,68% a 82,06 dollari al barile), girato in negativo, frena TotalEnergies (-0,51%), Eni (-0,23%) e Shell (-0,14%). In campo automobilistico spiccano Volvo (+6,22%), Renault (+4,6%) e Iveco (+4,19%), spinta dalla raccomandazione d’acquisto di Intesa, che ha indicato un prezzo obiettivo di 16,9 euro, a fronte degli attuali 13. Sui massimi degli ultimi 12 mesi Stellantis (+3,16%) che sfiora per 4 centesimi i 19 euro, mentre cede Ferrari (-1,9%). In luce i produttori di microprocessori Be (+9%), Asm (+4,57%) ed Stm (+2,95%) spinti dalla trimestrale di Tsmc. Bene i bancari Barclays (+2,25%), Hsbc (+2,17%), SocGen (+1,79%), Bnp (+1,75%) e Bper (+1,56%). Più caute Banco Bpm (+0,49%), Intesa (+0,3%) e Unicredit (+0,16%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source