Borsa: Europa riduce rialzo, bene trimestrali, Milano +0,8%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 NOV – Si confermano positive ma sotto ai massimi della mattinata le principali Borse europee a metà seduta. Positivi i futures Usa alla vigilia della decisione della BoJ sulla politica monetaria Giapponese, seguita dopodomani dalla Fed e tra due giorni dalla Banca d’Inghilterra.
    Attesi Oltreoceano gli indici Pmi ed Ism manifatturieri, dopo quello inglese migliore delle stime, mentre sono calate più del previsto le vendite al dettaglio in Germania in ottobre.
    Riduce la corsa Milano (+0,8%), che cede a Madrid (+1,23%) lo scettro continentale. Rallentano di qualche punto anche Parigi (+0,74%), Francoforte (+0,63%) e Londra (+0,36%). Effetto conti su Ryanair (+1,76%) e sui bancari spagnoli Bbva (+3,61%) e Sabadell (+2,67%). Acquisti anche su Bankinter (+3,23%), Bnp (+3%) e Commerzbank (+2,77%). In Piazza Affari, nonostante lo spread in rialzo a 134,6 punti con il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 9,6 punti all’ 1,263%, salgono Intesa (+1,77%) e Banco Bpm (+1,64%). Ma a sostenere il listino milanese sono Saipem (+2,03%) ed Eni (+2,11%), con le quotazioni del greggio (Wti +0,75% a 84,2 dollari al barile) e del gas (+7,46% a 69,7 euro al Mwh) in crescita. Più caute Bp (+1,36%), TotalEnergies (+0,48%) e Shell (+0,21%). Acquisti sul comparto auto a partire da Renault (+2,16%) dopo i dati sulle immatricolazioni in Francia in ottobre. Più caute Daimler (+0,93%) e Ferrari (+0,59%) alla vigilia della trimestrale, debole invece Stellantis (-0,14%), dopo il dato sulle immatricolazioni in Francia. Arretrano i produttori di semiconduttori Be (-3,09%), Asml (-1%) e Infineon (-0,78%) a differenza di Stm (+0,55%) in Piazza Affari. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source