Borsa: Europa risale, bene futures, occhi su Zew, Milano +1%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 FEB – Girano tutte al rialzo le principali borse europee spinte dai futures Usa e dalla fiducia su una possibile soluzione diplomatica alla crisi tra Russia e Ucraina. Londra guadagna lo 0,99%, Milano l’1,15%, Francoforte l’1,19%, Madrid l’1,23% e Parigi l’1,41%. In arrivo l’indice Zew che misura la fiducia e le condizioni economiche della Germania e dell’Eurozona, nel giorno in cui si riunisce l’Eurogruppo e vengono diffusi i dati sull’occupazione, il Pil e la bilancia commerciale dell’Eurozona. Negli Usa sono attese invece le anticipazioni dell’Api sulle scorte settimanali di greggio, con il barile in forte calo (Wti -1,91% a 93,65 dollari). Scivola anche il gas (-5,41% a 76,4 euro al MWh, e, tra i metalli, sprofonda il ferro (-6,25% a 728 dollari la tonnellata). Debole il dollaro sull’euro e sulla sterlina, stabile invece sullo yen.
    Acquisti su tutti i fronti a partire da quello bancario, con Banco Bpm (+4,17%), Bper (+3,69%), Bnp (+3,08%) e Bbva (+2,37%) in evidenza. Bene Unicredit (+1,5%), più cauta Inbtesa (+1,3%).
    In luce gli automobilistici Renault (+3,3%), Stellantis (+2,06%) e Bmw (+1,77%) insieme agli estrattivo-minerari Glencore (+4,19%) e ArcelorMittal (+3,72%), che ha creato una joint-venture in Spagna con Enagas e Fertiberia sull’idrogeno.
    Risale a 169,8 punti lo spread tra Btp e Bund, con il rendimento annuo italiano in crescita di 2,9 punti all’1,995%. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source