Borsa: Europa risale da minimi, futures giù, Milano -0,7%

Economia

(ANSA) – MILANO, 15 GIU – I timori di una recrudescenza del Covid dopo i nuovi casi in Cina ha penalizzato nella mattinata i listini europei, partiti in forte calo ed ora più vicini alla parità. Milano (-0,7%) si conferma in testa, seguita da Parigi (-1%), Londra (-1,1%), Francoforte (-1,2%) e Madrid -1,7%).
    Negativi i futures Usa in attesa dell’indice manifatturiero dello Stato di New York, insieme ai discorsi di Robert Kaplan e di Mary Daly, presidenti della Fed di Dalls e di San Francisco e membri del Fomc. Risale a 188 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre il calo del greggio (Wti -2,2% a 35,4 dollari al barile) penalizza i petroliferi Eni (-2,4%), Total (-1,77%) e Shell (-1,6%). Ancora peggio fa Bp (-3,8%), in vista di svalutazioni fino a 17,5 miliardi di dollari. Deboli in campo automobilistico Daimler (-2,57%) e Bmw (-2%), insieme a Peugeot (-1,8%) ed Fca (-1,44%). Più caute invece Volkswagen (-0,24%).
    Sotto pressione i bancari Standard Chartered (-3,75%), Santander (-3,64%) e Bbva (-3,32%). Contrastate in Piazza Affari Ubi (+0,2%) e Intesa (-1,4%) dopo l’accordo con Bper (-2%) per gli sportelli da cedere in caso di successo dell’Ops della seconda sulla prima. Sugli scudi il farmaceutico Ucb (+12%), dopo i risultati del proprio farmaco anti-psoriasi, scivola invece l’assicurativo danese Tryg (-8,2%), oggetto di una raccomandazione di vendita. (ANSA).
   



Go to Source

Commenti l'articolo