0c1232513f9b72f3804eaa04e0b8896c

Borsa: Europa sale con dati Usa, Milano debole con Eni

Economia
Pubblicità
Pubblicità

0c1232513f9b72f3804eaa04e0b8896c

(ANSA) – MILANO, 30 APR – Le Borse europee procedono in cauto rialzo nonostante l’apertura debole di Wall Street, con Londra che sale delle 0,7%, Francoforte dello 0,5%, Parigi dello 0,1% e la sola Milano in calo (-0,3%). L’indice paneuropeo Stoxx 600 si mantiene prossimo ai massimi storici, dopo che il pil dell’Eurozona, seppur in contrazione nel primo trimestre, si è rivelato migliore delle attese e dagli Usa sono arrivati buoni dati statunitensi in tema di reddito personale e consumi. Gli investitori intanto continuano a monitorare il flusso di trimestrali, i progressi delle campagne vaccinali e i rischi insiti nelle nuove varianti del Covid.
    Sui mercati europei soffrono i titoli minerari, che risentono del calo del prezzo del ferro, mentre corrono i farmaceutici, in scia ai risultati di Astrazeneca (+5%). Lo spread Btp-Bund si mantiene sui 110 punti base, con il rendimento del Btp decennale in prossimità dello 0,9%.
    Piazza Affari sconta la flessione di Stm (-3%) ed Eni (-2,4%), che paga risultati inferiore alle attese degli analisti. Deboli anche Unipol (-1,4%), Snam (-0,8%) ed Enel (-0,6%). Sostengono il listino i rialzi di Tenaris (+4,5%) e Tim (+4,2%), in scia alle prospettive per la rete unica derivanti dell’offerta di Cdp sul 10% di Open Fiber. Si appiattisce Atlantia (+0,4%) in attesa delle decisioni del cda sull’offerta della Cassa per Aspi (ANSA).
   



Go to Source