Borsa: Europa sale con effetto Fauci, Milano regina a +1,2%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 06 DIC – Borse europee positive, con Milano regina (+1,2%) dopo le parole dello scienziato Anthony Fauci, consulente della Casa Bianca, che hanno tranquillizzato i listini sulla consistenza della variante Omicron del coronavirus, che causa sintomi meno gravi del previsto. Seguono a ruota Madrid (+1,11%) e Londra (+0,95%), dopo le vendite di auto nel Regno Unito, salite dell’1% secondo i primi dati della Society of Motor Manufacturers and Traders. Seguono Francoforte (+0,84%), frenata dal crollo degli ordini di fabbrica in ottobre, scesi sotto il dato del 2020 e Parigi (+0.,74%). In rialzo a 129,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali in crescita di 0,8 punti allo 0,921%. Positivi i futures Usa in vista del Fomc della Fed della prossima settimana, che potrebbe rallentare il programma di riduzione degli stimoli all’economia dopo i dati di venerdì scorso sull’occupazione.
    Il rialzo del greggio (Wti +3% a 68,28 dollari al barile) spinge i petroliferi Shell (+2,32%), TotalEnergies (+2,27%), Bp (+1,98%) ed Eni (+1,78%) in Piazza Affari. Acquisti su Stellantis (+1,25%), attiva nel Regno Unito con il marchio Vauxhall, seguita da Volkswagen (+0,9%) e Daimler (+0,85%). In campo bancario, dopo le previsioni favorevoli di Moody’s sul settore, salgono Banco Bpm (+2,6%), Sabadell (+2,51%), Unicredit (+1,9%) e Commerzbank (+1,8%). Contrastati i produttori di microprocessori, con rialzi per Asm (+3,03%), Infineon (+2,3%) ed Stm (+1,8%), mentre cedono Asml Holding (-0,32%), Asm (-0,61%), Nordic (-0,9%) e Be Semiconductor (-0,94%). Pesa Just Eat (-5,2%), dopo il taglio delle stime degli analisti di Bernstein, che colpiscono anche Deliveroo (-3,23%). Giornata difficile per Tim (-3,49%), in controtendenza rispetto ai rivali Vodafone (+1,76%), Telefonica (+1,44%) e Deutsche Telekom (+0,8%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source