Borsa: Europa sale con indici Zew e futures Usa, Milano +0,9%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 DIC – Borse europee positive nel giorno dell’inflazione Usa, dopo il dato tedesco in linea con le stime e gli indici Zew della Germania e dell’Eurozona migliori delle stime. In attesa che la Fed decida sui tassi domani e lo facciano giovedì la Boe e la Bce, gli occhi sono puntati oggi sul Consiglio straordinario europeo sull’energia. In rialzo sia il greggio (Wti +0,53% a 73,57 dollari al barile) in vista del report mensile dell’Opec e delle anticipazioni sulle scorte Usa, sia il gas (+1,4% a 138,5 euro al MWh), con l’ondata di gelo che sta colpendo soprattutto il Nord Europa e le Isole Britanniche.
    La migliore è Milano (+0,9%), seguita da Francoforte (+0,82%), Parigi (+0,7%), Londra (+0,36%) e Madrid (+0,12%).
    Positivi i futures Usa.
    Gli acquisti si concentrano sui petroliferi TotalEnergies (+2,3%), Bp (+1,66%), Eni (+1,6%) e Shell (+1,07%) insieme a Tenaris (+2,46%), sull’onda lunga del rialzo del prezzo obiettivo da parte degli analisti di Peter Sandler. Salgono anche i produttori di semiconduttori ams-Osram (+3,84%), Nordic (+3,16%), ed Stm (+2,7%), spinti dalle raccomandazioni degli analisti. In campo automobilistico corre Volvo (+3,65%) e gira al rialzo Stellantis (+0,75%) nonostante le agitazioni sindacali annunciate dalla Cfdt in Francia. Sprint di Pirelli (+4%) e di Valeo (+5,2%) e Continental (+3,2%).
    In campo bancario svettano Banco Bpm (+3,64%) dopo l’acquisto dell’1,97% del capitale annunciato da Fondazione Enasarco, ed Mps (+4,41%), in attesa di novità sull’uscirta del tesoro dal capitale. L’accordo siglato ieri culla cessione di Npl a Kruk spinge anche Unicredit (+1,29%), inserita tra i favoriti di Ubs. Acquisti su Hsbc (+1,72%), Barclays (+1,61%) e SocGen (+1,76%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source