Borsa: Europa sale senza Wall Street, deboli i petroliferi

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 25 NOV – Sono positive le Borse europee che non possono guardare a Wall Street così come manca il riferimento del mercato dei bond Usa: tutto è chiuso per la festività del Thanksgiving. Londra è al palo (+0,09%), più convinto invece il rialzo di Parigi (+0,41%), dove Orange cede lo 0,66% all’indomani del passo indietro del ceo Richard e Vivendi sale dello 0,35% con un occhio alla partita Tim (+1,4% a Milano). Bene anche Francoforte (+0,39%).
    Restano sulle sfondo i timori di nuove misure dei governi per arginare l’ ondata della pandemia che in Germania ha già fatto 100.000 morti con contagi ancora in crescita e si guarda piuttosto alle decisioni della banche centrali sui tassi per contenere l’inflazione confortati dalla politica accomodante della Bce. In giornata saranno pubblicate le minute della riunione del 27 e 28 e parlerà la presidente Christine Lagarde così come in un altro evento il numero uno della Bank of England Andrew Bailey. La Banca centrale svedese ha intanto lasciato i tassi invariati a zero mentre quella ungherese ha alzato i tassi sui depositi a una settimana di 4 punti base al 2,9%.
    In attesa di capire se all’inizio di dicembre l’Opec+ rinuncerà ad aumentare la produzione di 400.000 barili al giorno come risposta alla decisione dei maggiori consumatori, a partire dagli Stati Uniti, di attingere alle proprie riserve per contenere i prezzi, il greggio riduce le perdite (Wti -0,04% e Brent +0,1%) anche se restano deboli i titoli petroliferi.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source