Borsa: Europa vola con Wall Street e Asia, rally del lusso

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 04 NOV – Le Borse europee allungano il passo dopo l’avvio deciso di Wall Street in scia ai dati sul lavoro americano, che confermano la forza dell’economia a stelle e strisce, grazie alla creazione di un maggior numero di posti di lavoro di quelli attesi pur in presenza di un tasso di disoccupazione crescente per effetto di una maggiore partecipazione al mercato del lavoro.
    Parigi avanza del 3,3%, Francoforte e Milano del 2,9% e Londra del 2,4% mentre a New York i tre principali indici salgono di circa l’1,7%, in attese di avere indicazioni più chiare su quello che potrebbe fare la Fed dai dati sull’inflazione americana della prossima settimana. Le scommesse su una frenata della stretta monetaria fanno sprofondare il dollaro, che registra il calo più consistente dal marzo 2020, cedendo l’1,8% sull’euro, con cui scambia a 0,992.
    A spingere i listini europei sono anche le voci che rimbalzano dalla Cina sulla possibile fine delle stringenti politiche ‘zero Covid’, che danno slancio ai titoli del lusso (+7,1% l’indice di settore) e a quelli minerari (+4,3%), facendo prendere il volo a titoli come Anglo American (+12,2%), Swatch (+9,4%) e Kering (+8%). La fine delle restrizioni in Cina fanno decollare anche il prezzo del petrolio, con il Wti che balza del 4,1% a 91,8 dollari al barile. Ancora vendite invece sul gas che sprofonda dell’8,3% a 115 euro la megawattora.
    Vola Adidas, salita fino al 29%, sulle indiscrezioni di un arrivo del ceo di Puma, Bjorn Gulden alla guida del marchio sportivo tedesco. In lieve rialzo i rendimenti dei titoli di Stato dell’Eurozona, con lo spread Btp-Bund in lieve calo a 214 punti base. A Piazza Affari volano Pirelli (+11,1%), Moncler (+8,8%) e Amplifon (+6% in asta di volatilità) mentre sprofonda Mps (-12,4%), le cui azioni vengono scaricate dalle banche del consorzio di garanzia, e Leonardo (-6,7%) in scia ai conti.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source