Borsa: l’Europa a più velocità, bene l’industria e i farmaci

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 NOV – Vanno a velocità diverse le principali Borse europee a metà pomeriggio, con Francoforte che consolida i guadagni (+0,8%), seguita da Parigi (+0,5%). Cedono qualcosa Londra (-0,2%) e Madrid (-0,6%), quasi piatta Milano (-0,04%), mentre Wall Street ha preso quota, in attesa della riunione della Fed dell’indomani. In lieve calo l’oro (-0,1%).
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, con il comparto salute a farla da padrone, seguito da industria e investimenti immobiliari. Tra i farmaceutici spiccano AstraZeneca (+2,6%) e Roche (+2,5%), nell’industria, tra gli altri, Siemens (+2,9%) e Wolters Kluwer (+2,1%). Con andamenti contrastanti i semiconduttori, che vedono alcuni guadagnare, come Asm (+3,5%) e Nordic Semiconductor (+5,1%) e altri scendere, come Ams (-8,5%). Quasi tutte in rosso le auto, da Renault (-1,3%) a Daimler (-0,6%), piatte Stellantis (-0,02%) e Bmw (-0,01%). In ordine sparso le banche, con cali forti come per Standard Chartered (-8,7%) e Banco Bilbao (-1,7%) e qualche rialzo, come quelli di Dnb (+0,8%) e Commerzbank (+0,4%).
    Petroliferi quasi tutti in rosso, da Bp (-3%) nel giorno dei conti, a Royal Dutch (-1,6%), con eccezioni come Polski Koncern (+2%), mentre il greggio accentua il calo (wti -1%) a 83,3 euro e il brent a 84,3 euro. In lieve salita il prezzo del gas naturale in Europa, con le quotazioni ad Amsterdam che fanno segnare un +1% a 66,3 euro al MWh, mentre è della mattina l’annuncio del Cremlino di un aumento delle forniture dall’8 novembre. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source