Site icon Notizie italiane in tempo reale!

Borsa: l’Europa incerta dopo Wall Street, Milano +0,1%

Proseguono incerte le Borse europee dopo l’avvio negativo di Wall Street, con gli investitori che restano cauti in attesa del dato sull’inflazione americana di domani e della riunione di giovedì della Bce, alla quale il consiglio direttivo sembra arrivare piuttosto diviso sulla strada da prendere in materia di tassi.
    I listini europei limano i ribassi, con Milano che riagguanta la parità (+0,1%) e Londra che sale dello 0,6% mentre Parigi cede lo 0,1% e Francoforte lo 0,4%. A New York Dow Jones e S&P 500 cedono lo 0,2%, il Nasdaq lo 0,1%. Sul fronte dei titoli di Stato lo spread Btp-Bund è invariato a 175 punti base con Morgan Stanley che prevede un rialzo fino a 210 punti base entro la fine dell’anno, a causa del rallentamento della crescita in Italia e del deterioramento delle finanze pubbliche. Poco mossi anche i rendimenti con il Btp decennale al 4,38%.
    A Piazza Affari brilla Stellantis (+2,8%), in una seduta positiva per il comparto delle auto, seguita dai bancari Bper (+1,2%) e Banco Bpm (+1%), da Stm (+1,1%). Acquisti anche sui petroliferi Tenaris (+0,7%) ed Eni (+0,2%) mentre il greggio sale di quasi il 2% e il Wti si avvicina a quota 89 dollari al barile. Dall’altra parte del listino Campari (-5,4%) paga l’uscita dell’ad Kunze-Concewitz. Vendite anche su Iveco (-1,5%), Diasorin (-1,3%), Interpump (-1%) ed Hera (-1%). Deboli Mps (-0,9%) e Intesa (-0,5%) tra i bancari.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA



Go to Source

Exit mobile version