Borsa: l’Europa migliora, bene i petroliferi e le banche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 06 DIC – Migliorano le principali Borse europee, con i future Usa positivi, salvo che per i contratti sul Nasdaq. In Europa al top c’è Madrid (+1,4%), seguita da Londra (+1,1%), Parigi (+1%) e Francoforte (+0,7%), nonostante il commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni, abbia parlato di ripresa, ma insieme di crescita dei rischi legati al Covid. Meglio anche Milano (+1,2%), con lo spread Btp-Bund in lieve calo a 127,8 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,89%, con alcuni analisti che evidenziano il beneficio della promozione di Fitch per l’Italia, col rating alzato nel fine settimana da BBB- a BBB, con outlook stabile. Calmo l’oro (-0,2%) a 1.779 dollari l’oncia, ai minimi dal 1 ottobre il Bitcoin, sotto i 48.000 dollari, in calo l’euro sul dollaro, a 1,13.
    L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,9%, con in testa il comparto energia, mentre è in lieve rialzo il prezzo del gas in Europa, con le quotazioni a 89,8 euro al kWh ad Amsterdam (+0,4%), e sale il greggio (wti +3,2% a 8,5 dollari al barile e il brent a 72,1 dollari. Tra i petroliferi spiccano Lundin (+3,2%) e Total (+3%), tra le utility Orsted (+2,1%) e Elia (+2,9%). Guadagnano le banche, in particolare Banco Bilbao (+1,9%) e Intesa (+1,8%). In ordine sparso le auto, con rialzi per alcune, come Stellantis (+1,9%) e Volkswagen (+1,1%), e ribassi per altre, come Daimler (-0,4%).
    Nel lusso spiccano Burberry (+2,6%) e Adidas (+2,3%), male Dr Martens (-2,5%). Semiconduttori in rialzo, come Infineon (+2%), non le apparecchiature come Nordic Semiconductor (-3,7%).
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source