Borsa: Milano cede (-1%), giù Bper, Unicredit, Banco e Pirelli

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 17 AGO – Piazza Affari si conferma debole in coda alle altre piazze europee al traguardo di metà seduta.
    L’indice Ftse Mib cede l’1% in una giornata di scambi piuttosto ridotti, pari a 0,7 miliardi di euro di controvalore, in linea con gli 1,7 miliardi passati di mano nelle ultime sedute intere a cavallo del Ferragosto. In rialzo a 104,4 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento decennale di titoli italiani che riduce il calo a 1,1 punti allo 0,552%.
    Le vendite si concentrano sui bancari Unicredit (-2,65%), Bper (-2,55%),, Banco Bpm (-2,3%) e Intesa (-1,73%), mentre si muove con più cautela Mps (-0,87%). In calo gli automobilistici Pirelli (-2,14%) e Stellantis (-1,93%), alle prese con quasi 5mila richiami di Maserati negli Usa secondo i dati del Governo.
    Giù an che Leonardo (-1,83%), e Saipem (-1,4%), con il greggio di nuovo sotto quota 67 dollari al barile (Wti – 0,8% a 66,75 dollari)., mentre Eni si conferma un po’ più cauta (-0,7%).
    Deboli Tim (-1,29%), Nexi (-0,81%) e Cnh (-0,78%), pochi i rialzi, limitati a Interpump (+0,97%), Diasorin (+0,92%), Prysmian (+0,69%), Inwit (+0,65%) e Moncler (+0,23%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source