Borsa: Milano cerca una direzione, pesano banche e utility

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 11 NOV – La Borsa di Milano (+0,09%) è poco mossa e cerca una direzione in attesa dell’avvio di Wall Street.
    Su Piazza Affari pesano le banche, l’energia e le utility.
    Intanto lo spread tra Btp e Bund tedesco scende a 119 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,94%. Nel quarto giorno di collocamento, la raccolta del Btp Futura sale oltre i 256 milioni di euro.
    In fondo al listino principale Interpump (-5,7%), dopo i conti e l’acquisizione di Berma. Male anche Poste (-2%), con i risultati dei primi nove mesi. Vendite sulle banche con Unicredit, Mps e Intesa (-0,4%), Banco Bpm (-0,2%) e Bper (-0,1%). Male anche i titoli legati al petrolio dove rallentano Tenaris (-1,5%), Saipem (-1,2%) e Eni (-0,7%). Tra le utility sono in rosso A2a (-1,4%), in attesa dei risultati finanziari, Italgas (-0,9%), Snam (-0,7%) e Enel (-0,4%). Male Tim (-1%), nel giorno del cda straordinario.
    Corre Nexi (+4,8%), con ricavi in forte crescita. In luce Cnh (+3%), con la quotazione di Iveco dal 3 gennaio, Moncler e Mediaset (+2%). In positivo Generali (+0,2%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source