Borsa: Milano chiude debole (-0,17%), giù Diasorin e Saipem

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 27 APR – Piazza Affari ha chiuso la seduta in lieve ribasso (Ftse Mib -0,17% a 24.473 punti) tra scambi piuttosto fiacchi, per 1,8 miliardi di euro di controvalore, in linea con l’andamento delle ultime due sessioni. In rialzo a 106,9 punti lo spread tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento in crescita allo 0,818%. Sotto pressione Diasorin (-5,45%) insieme ai rivali europei dopo il taglio delle previsioni sulle vendite di BioMerieux, che ha ceduto quasi il 7% a Parigi dopo una trimestrale con dati inferiori alle stime degli analisti. In forte calo anche Saipem (-2,67%), nonostante il rialzo del greggio (Wti +0,85% a 62,45 dollari al barile), alla vigilia della trimestrale. Segno meno per Tenaris (-2,09%) e Leonardo (-1,95%), penalizzata dagli analisti di Morgan Stanley e Intesa Sanpaolo e all’indomani di uno scivolone a seguito dell’acquisizione della tedesca Hensoldt (-5,81%), oggetto di prese di beneficio.
    In controtendenza Unicredit (+1,78%) in vista di operazioni tra banche con al centro i soliti protagonisti da Banco Bpm (+1,04%) a Bper -1,1%) ed Mps (-0,04%). In rialzo anche Prysmian (+1,56%), con le quotazioni del rame, materia prima per i cavi elettrici, sui massimi. Bene Nexi (+1,07%), Ferrari (+0,75%) e Tim (+0,89%). Più caute Intesa (+0,55%), Stm (+0,41%), Inwit (+0,27%). Segno meno per Cnh (-0,74%), Stellantis (-0,36%), Atlantia (-1,17%), Moncler (-0,97%) e Pirelli (-1,67%), sulla scia della trimestrale e del calo di Michelin (-1,6% a Parigi).
    Di nuovo in calo Fiera Milano (-2,04%), che ha azzerato il balzo della vigilia dopo il crollo di lunedì sui timori per il Salone del Mobile. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source