Borsa: Milano chiude in calo con l’Europa, pesano le utility

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 05 LUG – La Borsa di Milano (-0,59%) chiude in calo, in linea con gli altri listini europei mentre si guarda all’andamento della crescita economica globale. A Piazza Affari in ordine sparso le banche mentre sono in calo le utility. Lo spread tra Btp e Bund chiude in ribasso a 168 punti, con il rendimento del decennale italiano che scende al 4,16 per cento.
    Nel listino principale scivolano Fineco (-2,4%), Hera (-2,3%) e Enel (-2%). In netta flessione anche Erg (-1,3%) e A2a (-0,9%). Nel comparto dell’energia sono in calo Eni (-0,7%) e Tenaris (-0,8%), mentre il prezzo del petrolio registra dei significativi rialzi. Tra le banche acquisti su Unicredit (+1%), Mps (+0,5%) e Banco Bpm (+0,1%) mentre concludono in calo Intesa e Bper (-0,5%). In flessione Tim (-0,5%), in vista di una definizione della vendita della rete.
    Giornata positiva per le quotate della famiglia Berlusconi, nel giorno della lettura del testamento del Cavaliere. Le azioni Mfe B, con dieci diritti di voto, sono piatte a 0,73 euro mentre quelle di tipo A, con un diritto di voto, guadagnano lo 0,38% a 0,54 euro. Mondadori in rialzo dello 0,7% a 2,15 euro.
    Nel listino principale si mettono in mostra Leonardo (+1,8%) e Saipem (+1,1%), quest’ultima dopo numerosi nuovi contratti.
    Bene la farmaceutica dove Diasorin guadagna lo 0,5% e Recordati lo 0,2 per cento. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source