Borsa: Milano chiude in rialzo con Europa, corre Tim

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 DIC – La Borsa di Milano (+0,31%) chiude in rialzo, in linea con gli altri listini europei. In netto calo i rendimenti dei titoli di Stato, con gli investitori che scommettono su rialzi dei tassi d’interesse meno aggressivi da parte delle banche centrali. Lo spread tra Btp e Bund chiude la seduta in calo a 188 punti, con il rendimento del decennale italiano che scende al 3,68%.
    A Piazza Affari rimbalza Tim (+3,7%), dopo la performance negativa della vigilia e mentre il governo valuta le strade da percorrere per la Rete Unica. Nel listino principale si mettono in mostra anche Diasorin (+3,8%) e Amplifon (+3%). Seduta positiva per le utility con il prezzo del gas in calo dopo la fiammata in avvio. Bene Enel (+2,3%), A2a (+1%), Hera e Erg (+0,8%). Il rialzo del prezzo del petrolio penalizza il comparto dell’energia dove Tenaris cede il 2,3%, Eni l’1,6% e Saipem lo 0,5%.
    In netto calo le banche. In fondo al listino Unicredit (-3,6%). Male anche Banco Bpm (-2,2%), Intesa (-1,8%) e Bper (-1,1%). In controtendenza Mps (+0,3%), con le 4.125 uscite per effetto degli esodi incentivati concordati con i sindacati. In rialzo la Juventus (-1,8%), dopo che ieri John Elkann, presidente della controllante Exor, ha escluso l’intenzione di ricapitalizzare nuovamente il club bianconero. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source