Borsa: Milano chiude positiva con l’energia e Unicredit

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 25 GEN – Seduta in altalena per la Borsa di Milano alla vigilia della Fed e mentre sale la tensione sull’Ucraina. Il Ftse recupera nel finale e chiude a +0,22% restando sopra i 26 mila punti. Poco mosso lo spread tra Btp e Bund a 137 punti rispetto ad un avvio a 138. Stabile anche il rendimento del decennale italiano all’1,28 per cento.
    Sotto la lente Leonardo che lascia sul terreno il 5,7% e sconta l’inchiesta in Kuwait su due alti ufficiali della difesa per presunte tangenti sull’acquisto degli Eurofighter. La società non è sotto indagine. Male il risparmio gestito con Azimut (-2,9%) e Fineco (-3,1%).
    Poco mossa Tim (-0,39%) mentre è attesa la bozza del piano dal neo a.d Labriola. Passo deciso con il petrolio in rialzo per Tenaris (+4,6%), Saipem (+3,5%), Eni (+3,2%). Nel credito torna in luce Unicredit (+2,55%) chiamata alla prova dei conti venerdì. Giorno in cui A2a (+1,99%), invece, aggiornerà il piano industriale. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source