ccf81f8ee063882b214786fe432f60c5

Borsa: Milano cresce (+1,5%) con l’Europa, vola il greggio

Economia
Pubblicità
Pubblicità

ccf81f8ee063882b214786fe432f60c5

(ANSA) – MILANO, 01 GIU – Ancora in crescita nel primo pomeriggio Piazza Affari (+1,5%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento positivo dei future a Wall Street. Col greggio che vola (wti +3,2%) a 68,4 dollari al barile nel giorno della riunione dell’Opec Plus., guadagnano i petroliferi e a Milano corre Saipem (+4,4%) e registrano forti guadagni Eni (+2,6%) e nell’impiantistica Tenaris (+3,6%).
    Prosegue sostenuta Cnh (+2,6%), bene Stellantis tra le auto (+1,6%) e in scia Exor (+2%). Sale Atlantia (+1,8%), con il sì alla proposta di Cdp per Autostrade alla vigilia. Tra le banche, con lo spread poco sopra 107 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,89%, guadagnano soprattutto Intesa (+1,8%) e Unicredit (+1,6%). Tra quelle con titoli a minore capitalizzazione sprint della Popolare di Sondrio (+2,6%), il giorno dopo che il Consiglio di Stato ha sbloccato la riforma delle banche popolari, mentre conferma che si avvia alla trasformazione in spa. Nell’industria su soprattutto Prysmian (+1,8%), e tra gli altri titoli in positivo Terna (+1,6%) e Poste (+1,6%). Generali è in rialzo (+0,9%), il giorno successivo alla zampata su Cattolica, che è piatta, comunque sopra il prezzo dell’opa. Sale Mediaset (+1,2%), dopo l’assemblea di Prosieben (+2,4%), di cui è il primo azionista.
    Male Amplifon (-1%).
    Fuori dal listino principale rally di Eprice (+21%) e Fidia (+15,2%), mentre rimbalza in negativo Gequity (-7%), dopo un forte rialzo in mattinata, tutti e tre sospesi dalle contrattazioni. (ANSA).
   



Go to Source