Borsa: Milano debole (-0,2%), bene industria e alcune banche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 02 NOV – Continua debole la seduta a Piazza Affari (-0,2%), dove spiccano l’industria, con l’indice Markit Pmi manifatturiero che a ottobre è salito più delle attese. I rialzo Prysmian (+1,4%), Atlantia (+0,4%) Leonardo (+0,3%) e Buzzi (+0,2%). Tra le banche, con lo spread a 123,3 punti e il rendimento del decennale italiano all’1,07%, bene Bper e Mps (+1,3%), l’ultima con la situazione oggetto di un’audizione del direttore generale del Tesoro alla commissione finanze di Camera e Senato, Banco Bpm (+1,4%) e Intesa (+0,6%), piatta Mediobanca, in calo Banca Generali, Unicredit (-1,1%) e Fineco (-1,8%). In discesa, come il resto del comparto petrolifero in Europa, Eni (-1,7%) e piatta nell’impiantistica Tenaris (-0,02%), bene invece Saipem (-0,6%). Ancora in calo Tim (-1,1%), da dopo i conti della scorsa settimana. Tra le auto piatta Stellantis (+0,05%) e in calo Ferrari (-1,6%), nonostante la trimestrale in rialzo. Bene Cnh (+0,8%), Campari (+0,9%) e tra i semiconduttori Stm (+0,8%) Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Intercos (+16,7%) e corre Fiera Milano (-4,6%), tonfo per Eprice (-9,4%).
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source