Borsa: Milano debole (-0,35%), pesano Bper e Banco Bpm

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 LUG – Piazza Affari procede a passo lento (Ftse Mib -0,35%), con lo spread stabile a 102 punti base e i bancari in difficoltà come nel resto d’Europa. In particolare cedono Bper (-2,43%), Banco Bpm (-1,71%) e Unicredit (-1,6%), mentre appaiono più caute Intesa (-1,17%) e soprattutto Mps (-0,58%). Contrastate Cnh (+1,1%) e Stellantis (-0,24%) in una giornata difficile per il comparto dei motori in tutta Europa, mentre tengono le utility A2a (+0,99%), Terna (+0,34%), Italgas (+0,3%) e Snam (+0,2%). Fiacca Eni (-0,4%) con il greggio poco mosso (Wti +0,34% a 74,35 dollari al barile), mentre Tenaris (-0,83%) sconta il calo dell’acciaio (-0,73% a 5.425 dollari la tonnellata), in controtendenza rispetto al ferro (+2,02% a 1.200 dollari la tonnellata). Sugli scudi Mondadori (+6,93%) dopo l’acquisizione di De Agostini Scuola, subordinata all’approvazione dell’Antitrust. Acquisti anche su Cairo Communication (+1,58%) all’indomani dei dati di Nielsen sulla raccolta pubblicitaria in maggio, mentre frenano Netweek (-3,13%) e Tiscali (-2,92%). Tengono Mediaset (+0,44%) ed Rcs (+0,29%), invariata Tim. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source