Borsa: Milano debole (-1%) con Wall street, male Saipem

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 17 NOV – Piazza Affari debole dopo l’avvio negativo di Wall street: Milano (indice Ftse Mib -1%) con Madrid è di qualche frazione la peggiore in Europa, dove Parigi cede lo 0,9%, Amsterdam lo 0,8%, con Londra in calo dello 0,4% e Francoforte dello 0,2%.
    Lo spread Btp-Bund si muove attorno ai 195 punti base, con il rendimento del prodotto del Tesoro al 3,94%. Senza grandi movimenti anche il prezzo del gas, che ad Amsterdam quota sui 108 euro al Megawattora, in calo del 4%.
    Nel mercato delle valute la sterlina si indebolisce: dopo la relazione del cancelliere dello Scacchiere, Jeremy Hunt, che prevede insieme svalutazione e recessione nel Regno Unito, la moneta di Londra cede un punto percentuale contro il dollaro a quota 1,17 e perde lo 0,3% rispetto all’euro a 1,14. In questo quadro, in Piazza Affari il titolo Saipem, molto volatile e con il ribasso del petrolio che fatica a tenere quota 84 dollari al barile, cede il 3,7% dopo una sospensione in asta di volatilità. Tenaris ed Enel sono in calo del 2,5%, mentre Leonardo perde il 2,4% ed Eni l’1,7%.
    Bene invece Campari che sale di due punti percentuali, con Mps in rialzo dell’1,7%. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source