Borsa: Milano debole con banche e Tim, bene Diasorin

Economia

(ANSA) – MILANO, 17 AGO – Prima giornata di settimana fiacca per Piazza Affari, che con Madrid è stata la Borsa europea più debole nonostante l’allentamento della tensione sui titoli di Stato dei due Paesi: l’indice Ftse Mib è sceso dello 0,39% a 19.950 punti, l’Ftse All share ha segnato un ribasso finale dello 0,41% a quota 21.791.
    In Piazza Affari, tra i titoli principali, debole nel finale Leonardo che ha chiuso in ribasso del 2,4% a 5,84 euro. In linea Banco Bpm (-2,4%) e Tim (-2,3%). In generale segni negativi per il settore finanziario nonostante il leggero miglioramento dello spread, con Mediobanca scesa dell’1,6%, Generali e Unicredit di mezzo punto percentuale e Intesa dell’1,4%. Vendite anche su Atlantia (-1,3% a 14 euro), fiacche Enel ed Eni, in rialzo di un punto percentuale Exor, con la Ferrari in aumento dell’1,6% e Recordati dell’1,8%. Balzo per Diasorin, salita del 4,2% finale a 162 euro dopo l’acquisto di Principia Biopharma da parte di Sanofi. (ANSA).
   



Go to Source

Commenti l'articolo