Borsa: Milano debole con Europa in attesa Bce, male Ferrari

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 09 GIU – Operatori finanziari in evidente attesa delle decisioni della Bce sul proseguimento del programma di acquisto titoli, con i mercati azionari del Vecchio continente che hanno chiuso senza una direzione precisa: Londra in calo dello 0,2% e Francoforte dello 0,3%, mentre Parigi ha registrato un rialzo dello 0,1%, Amsterdam dello 0,4%, con Zurigo nettamente la Borsa migliore della giornata in aumento dell’1,1%.
    In questo contesto Milano ha segnato un calo con l’indice Ftse Mib dello 0,26% a 25.741 punti e con l’Ftse All share in medesimo ribasso dello 0,26% a quota 28.215. Fiducia sui mercati telematici dei titoli di Stato, con lo Spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni limato: il differenziale ha chiuso la seduta a 107 punti base, dopo un avvio a quota 108 e aver toccato un minimo di giornata a 106 punti.
    Così in Piazza Affari è stata una giornata tutto sommato tranquilla, con Nexi migliore tra i titoli principali in aumento del 2,7% a 17,4 euro ancora in scia a un report positivo di Jefferies. Bene anche Hera (+1,8%), A2A (+1,7%), Campari (+1,6%), Inwit e Stm con una crescita finale dell’1,2%. Al contrario cali superiori al punto percentuale per Cnh, Stellantis e Buzzi, mentre Moncler ha accusato un ribasso del 2,2%. Nel paniere a elevata capitalizzazione le vendite più rilevanti si sono comunque concentrate su Ferrari, che ha ceduto il 2,6% finale a 174,8 euro. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source