Borsa: Milano debole verso la chiusura, scivola Tim

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 NOV – La Borsa di Milano (-0,1%) prosegue debole in vista della chiusura delle contrattazioni. Nel Vecchio continente i listini procedono in ordine sparso con gli investitori che concentrano la loro attenzione sull’andamento dell’inflazione e verso le posizioni delle banche centrali. A Piazza Affari scivola Tim (-3,3%), con le indiscrezioni sulla rete unica e mentre gli analisti di Hsbc hanno tagliato il target price del 18% a 0,28 euro. Lo spread tra Btp e Bund scende a 114 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,88%.
    Andamento negativo anche per Nexi (-2,3%). In calo le utility con Enel (-1,3%), Snam (-0,4%) e A2a (-0,2%). Male anche l’automotive con Cnh (-0,8%), Ferrari (-0,6%), Stellantis (-0,7%) e Pirelli (-1,1%).
    Si muovo in terreno positivo le banche dove si mettono in mostra Intesa (+0,7%), Mps (+0,5%) e Bper (+0,1%). Piatta Unicredit (+0,03%) mentre è in controtendenza Banco Bpm (-1,7%).
    Bene anche il comparto dell’energia dove corre Tenaris (+2,9%).
    In positivo anche Saipem (+0,8%) e Eni (+0,1%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source