Borsa: Milano giù con banche e auto, ok Leonardo e Generali

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Piazza Affari avvia la seduta in calo con gli investitori che continuano a monitorare gli sviluppi della guerra in Ucraina sperando in una de-scalation delle attività militari. Il Ftse Mib arretra dello 0,5% appesantito dai bancari, con Banco Bpm (-2,3%), Bper (-2%) e Mediobanca (-1,8%) in testa ai ribassi. Male anche l’automotive con Iveco (-2%), Pirelli (-1,9%) e Stellantis (-1,7%). Fiacca Nexi (-1,8%) con il collocamento di un pacchetto di azioni da parte di Deutsche Bank, vendute Exor (-1,6%) ed Intesa (-1,4%).
    In controtendenza Leonardo (+2%) e Generali (+1,8%) mentre è iniziata la battaglia tra le due liste in corsa per il cda e Leonardo Del Vecchio potrebbe salire ancora nel capitale. Bene anche l’energia con Eni (+1,3%) e Tenaris (+1,3%). Fiacca Tim (-0,4%), che secondo indiscrezioni di stampa avrebbe chiesto a Kkr di farsi sotto con una proposta vincolante entro il 4 aprile. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source