Borsa: Milano in forma (+1,7%) con banche e industria

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 FEB – Prosegue la seduta in positivo di Piazza Affari (+1,7%), spinta soprattutto da banche e industria.
    In cima al listino principale c’è Bper (+8,4%) a 2,14 euro, il giorno dopo l’accordo per l’acquisizione di Carige (-0,2%). Tra le altre banche guadagni soprattutto per Fineco (+3,2%), Intesa (+2,8%) e Unicredit (+1,9%), mentre lo spread Btp-Bund è lievemente rialito, a 166,6 punti, col rendimento del decennale italiano all’1,978%. Nell’industria spiccano Leonardo (+4,8%) e Amplifon (+4,2%), tra le auto Stellantis (+3,2%), con guadagni per Exor (+2,7%), e nel lusso Moncler (+2,9%). Bene Terna (+2,6%), con Deutsche Bank che incrementa il target price del titolo da 7,5 a 7,7 euro, confermando il target buy. In forma Generali (+2,1%), il giorno prima del Cda.
    Tra i titoli meno in forma ci sono i petroliferi, in particolare Eni (-1,3%), col greggio in forte calo (wti -4,8%) a 90,8 dollari al barile e il brent a 92,2 dollari. In leggero rialzo l’Impiantistica di Tenaris (+0,4%) e Saipem (+0,5%), al lavoro sul piano strategico. In calo Interpump (-0,7%) e Unipol (-0,2%). Scarsi guadagni per Nexi (+0,7%) e Tim (+0,6%).
    Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Autogrill (+9,4%), mentre perde la Juve (-1,5%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source