Borsa: Milano in rosso (-2,7%), pesano Moncler e Intesa

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 01 MAR – Si conferma in rosso Piazza Affari al traguardo di metà seduta (Ftse Mib -2,7% a 24.730 punti) con lo spread in rialzo a 153,2 punti ed il rendimento annuo in calo di 2,28 punti all’1,53% nel 6/o giorno di guerra tra Russia e Ucraina. Pesano Moncler (-5,94%) e Intesa (-5,54%), l’Istituto oggi più colpito. Sotto pressione anche Bper (-4,07%), Unicredit (-3,77%) e Banco Bpm (-2,77%). Pesano Fineco (-5,16%), Nexi (-4,07%), Campari (-3,92%) e Nexi (-4,07%), mentre Pirelli (-3,6%) si conferma in rosso anche oggi per l’esposizione in Russia. Pochi i rialzi, limitati a Leonardo (+2,4%), favorita dal riarmo dell’Ucraina deciso dall’Ue, Terna (+0,93%), titolo difensivo per antonomasia, ed Eni (+0,61%), con il greggio sui massimi (Wti +4,08% a 99,66 dollari al barile e Brent +5% a 102,97 dollari al barile). Poco mosse Ferrari (-0,36%), Italgas (-0,31%) e Snam (-0,48%), negative Tenaris (-0,87%) e Saipem (-1,7%), pesante Stellantis (-3,09%), che sta per presentare il Piano Strategico a lungo termine ad Amsterdam. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source