Borsa: Milano migliora (+0,8%), corre Banco Bpm, scivola Italgas

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 DIC – Piazza Affari migliora dopo quasi 3 ore di scambi, con l’indice Ftse Mib in crescita dello 0,85% a 24.511 punti. Si mantiene sotto i 190 punti segnati in apertura il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, (188,5 punti), con il rendimento annuo italiano in rialzo di 1,7 punti al 3,831%. Continua a correre Banco Bpm (+3,7%) dopo l’acquisto dell’1,97% del capitale da parte della Fondazione Enasarco con un premio dell’8% sulla chiusura di ieri. Le valutazioni degli analisti spingono Stm (+3,23%), Tenaris (+3,15%), Pirelli (+3,17%) e Unicredit (+2,19%), favorita quest’ultima dalla cessione di Npl a Kruk e dall’inserimento nella lista dei titoli favoriti da Ubs. Il rialzo del greggio (Wti +1,15% a 74 dollari al barile) nel giorno del report mensile dell’Opec e in vista delle anticipazioni sulle scorte Usa spinge Eni (+1,75%). Bene Intesa (+0,99%) e Bper (+0,82%), rallenta invece Saipem (+0,5%) dopo lo slancio iniziale a seguito della sentenza favorevole della Corte d’Appello di Algeri sulla vicenda Sonatrach1.
    Scivola Italgas (-1,51%), prese di beneficio su Leonardo (-1,33%), debole Erg (-1,13%). Riducono il calo Terna (-0,79%), Snam (-0,57%), A2a (-0,58%), Hera (-0,76%) ed Enel (-0,52%).
    Sulle ultime 3 ha pesato in apertura il provvedimento cautelare dell’Antitrust a seguito di presunte modifiche unilaterali illegittime del prezzo di fornitura di energia elettrica e di gas naturale. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source