Borsa: Milano peggiora (-1,75%), pesano Tenaris, Moncler ed Eni

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 23 SET – Peggiora Piazza Affari dopo quasi 3 ore di scambi, con l’indice Ftse Mib in calo dell’1,75% a 21.418 punti. Sale 222 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi con il rendimento annuo italiano in rialzo di 8,2 punti al 4,236%. Sotto pressione in particolare Tenaris (-3,97%), che sconta il calo del greggio (-1,96% a 81,85 dollari al barile) insieme a Eni (-2,77%) e Saipem (-1,99%), oggetto di realizzi dopo il balzo della vigilia su ipotesi di nuove commesse nell’eolico. Pesano anche Moncler (-3,28%), insieme all’intero comparto del lusso in Europa, con i mercati asiatici ancora alle prese con la Pandemia. Scivola Stellantis (-2,6%) in linea con i rivali europei, più cauta invece Ferrari (-1%).
    Prevalgono le prese di beneficio tra i bancari Banco Bpm (-1,68%), Intesa (-1,66%) e Unicredit (-1,55%). Più cauta Bper (-0,66%), corre invece Mps (+3,04%) sulla scia del balzo della vigilia.
    Due soli i rialzi tra le blue chip: Tim (+1,91%) e Inwit (+0,26%), entrambe in controtendenza con il settore in Europa.
    Tra i titoli a minor capitalizzazione balzo di Digital Bros (+10,63%) e Caleffi (+5,29%), sotto pressione invece D’Amico (-6,37%) e Alerion (-5,9%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source