Borsa: Milano prosegue in calo dopo la Bce, pesano le banche

Pubblicità
Pubblicità

La Borsa di Milano (-0,33%) prosegue in calo, in linea con gli altri listini europei dopo il tonfo della vigilia e con il nuovo rialzo dei tassi da parte della Bce. Lo spread tra Btp e Bund sale a 212 punti, con il rendimento del decennale italiano in aumento al 4,28%.
    Piazza Affari è appesantita dalle banche. In netto calo Bper (-1,4%) e Banco Bpm (-1,1%). Male anche Unicredit (-0,4%) dopo l’accordo con Azimut (+4,7%) sul risparmio gestito. Tra gli istituti di credito sono in controtendenza Intesa (+0,6%) e Mps (+0,5%).
    In fondo al listino principale Diasorin (-4,4%) e Inwit (-2,4%). In ordine sparso le utility con il prezzo del gas in calo. Positiva Hera (+0,3%), debole Enel (-0,1%), in calo A2a (-0,7%). Nel settore dell’energia si mette in mostra Eni (+1%).
    Debole Tim (-0,5%), alle prese con le vicende della Rete nazionale. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source