Borsa: Milano rallenta (+0,6%), pesano Tim, Nexi e Saipem

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 08 FEB – Accelera Piazza Affari rallenta il passo dopo due ore di contrattazioni, con l’indice Ftse Mib che limita il rialzo allo 0,55% a 26.473 punti. In calo lo spread tra Btp e Bund tendeschi decennali a 155,4 punti, con il rendimento annuo in ribasso di 1,6 punti all’1,762%. Invertono la rotta Tim (-1,72%) e Saipem (-0,9%), di nuovo in calo dopo il tentato rimbalzo iniziale. Proseguono le vendite anche su Nexi (-1,61%), mentre girano in calo Buzzi (-0,9%) e Ferrari (-0,58%). Sugli scudi Bper (+2,4%) e Unicredit (+1,87%), mentre rallenta Leonardo (+1,55%) e continua a brillare Mps (+8,6% a 1 euro) all’indomani dei conti e del cambio di amministratore delegato, con Luigi Lovaglio che succede a Guido Bastianini.
    Acquisti su Unipol (+2%) e Intesa (+1,53%), più cauta invece Banco Bpm (+0,75%).
    Riducono il rialzo Iveco (+1,37%) e Stellantis (+1,24%), mentre migliorano Cnh (+1%) ed Exor (+1,14%), a monte della catena di controllo. Fanno meglio dell’indice Prysmian (+1,08%, Mediobanca (+1,14%), Poste (+1,06%) ed Stm (+0,64%). Cauta Eni (+0,55%), pur con il greggio Wti in calo dell’1,86% a 89,6 dollari al barile, fiacca Moncler (+0,14%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source