154f188c5663b7de190b253d67f27117

Borsa: Milano regina d’Europa (+1,12%), brilla scuderia Exor

Economia
Pubblicità
Pubblicità

154f188c5663b7de190b253d67f27117

(ANSA) – MILANO, 27 MAG – Piazza Affari ha chiuso in testa alle altre borse europee (Ftse Mib +1,12% a 25.056 punti) tra scambi fiume per 3,58 miliardi di euro di controvalore, ben 1,7 in più che nella vigilia. A spingere il listino milanese il rialzo oltre le stime della fiducia delle famiglie e delle imprese italiane. Determinanti poi i dati Usa migliori delle stime tranne che per il Pil, che hanno sostenuto in parte le altre piazze europee e gli indici americani. In calo a 110 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, grazie al rendimento dei titoli decennali salito meno rispetto a quello degli altri Paesi. Ha invertito la rotta il greggio (Wti 0,47% a 66,52 dollari al barile), così come il ferro (+4,11%) e l’acciaio (+4,81%).
    Brillanti i titoli della scuderia Exor (+0,8%), dopo che in assemblea il presidente John Elkann ha commentato la trimestrale di Stellantis (+4,09%) e ha ribadito l’intenzione di separare i camion dai trattori e dalle scavatrici in Cnh (+5,03%). Il Blitz di Unipol (+1,24%) su Bps (+3,11%), di cui è diventata primo azionista con il 6,9%, ha fatto il resto, riaccendendo le luci sul risiko bancario. Banco Bpm ha guadagnato il 2,58% e Bper l’1,29%, mentre Unicredit è salita fino al 2,07%. Bene anche Intesa (+2,05%), che avrebbe già fatto la sua parte allo scorso giuro, con l’annessione di Ubi. In luce Tenaris (+2,81%), che produce tubi in acciaio per le condotte petrolifere, Pirelli (+2,6%), insiem ai titoli del comparto auto e Leonardo (+2,58%).
    Bene anche Saipem (+1,68%), più cauta Eni (+0,7%), segno meno invece per Recordati (-1,35%), Terna (-1,21%), Snam (-0,76%), Italgas (-0,74%) e Ferrari (-0,55%). Effetto Mourinho sulla Roma (+16,54%), congelata anche al rialzo, seguita a distanza da Lazio (+2,85%) e Juventus (+1,34%) con il giro di panchina tra gli allenatori. (ANSA).
   



Go to Source