Borsa: Milano regina d’Europa (+1,2%), rally Unicredit ed Mps

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 05 OTT – E’ Piazza Affari la regina d’Europa all’indomani della tornata elettorale per le amministrative in 5 metropoli italiane. L’indice Ftse Mib sale dell’1,22% a 25.770 punti, oltre 200 in più rispetto all’apertura, spinto da Unicredit (+3,24%), che sta trattando in esclusiva l’acquisizione di parte di Mps (+2,62%). La seguono Banco Bpm (+2,85%), altro possibile polo aggregatore, Intesa (+2,25%) e Bper (+1,71%). Stabile a quota 103,2 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali in ulteriore calo (-2,5 punti allo 0,803%).
    Gli acquisti premiano anche Atlantia (+1,78%), Recordati (+1,55%), Moncler (+1,57%), Campari (+1,49%), A2a (+1,4%), Leonardo (+1,16%) e Stellantis (+1%). Il prezzo del greggio (Wti +0,24% a 77,81 dollari al barile) sostiene Eni (+0,67%), mentre gira in positivo Pirelli (+0,54%). Pochi e di scarsa entità i segni meno, limitati ad Azimut (-0,51%), Tim (-0,32%), Tenaris (-0,28%) e Saipem (-0,18%). Fanno peggio, tra i titoli a minor capitalizzazione, ePrice (-4,27%) ed Ovs (-8,98%). Bene invece Triboo (+3,11%), Gefran (+13,54%), Gas Plus (+7,89%) ed Equita (+3,83%), insieme ad As Roma (+3,96%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source