Borsa: Milano resta in calo (-0,3%), pesano le banche

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 LUG – Resta in calo Piazza Affari (-0,3%) verso fine mattinata, mentre l’Ecofin si appresta ad approvare 12 Pnrr (Piani nazionali di ripresa e resilienza). Sono soprattutto le banche a pesare in negativo, da Bper (-1,4%9, a Banco Bpm (-1,2%), Intesa (-1,1%), Unicredit (-1%), Fineco (-0,9%) e Mps (-0,4%), quest’ultima nonostante le stime in miglioramento sulle esigenze di capitale. In lieve calo a 102,3 punti lo spread Btp-Bund e il rendimento del decennale italiano, allo 0,72%. In decisa discesa Atlantia (-1,1%) e nell’industria Leonardo (-0,9%), mentre guadagnano Buzzi (+0,8%) e Cnh (+0,7%).
    Tra i titoli a minore capitalizzazione prosegue col secondo giorno di sprint Mondadori (+5,1%) a 1,88 euro, dopo l’accordo per acquisire De Agostini Scuola.
    Guadagna qualcosa Campari (+0,2%), la giornata dopo l’accordo con Moet Hennessy per l’e-commerce. Torna in positivo Amplifon (+0,3%), dopo un rimbalzo in negativo della mattina, il giorno che segue l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia. tra le auto, in calo Stellantis (-0,2%), mentre sale Ferrari (+0,3%), in linea col comparto in Europa. In decisi i petroliferi, con cali per Eni (-0,1%9 e nell’impiantistica per Tenaris (-0,4%), mentre guadagna Saipem (+0,4%) (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source