Borsa: Milano resta pesante (-1,8%) con banche e auto

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 20 DIC – Resta pesante nel primo pomeriggio Piazza Affari (-1,8%), con soli due titoli in positivo nel listino principale, Diasorin tra i farmaceutici (+2%), eccezione rispetto all’andamento europeo del comparto, che riprende quota dopo le perdite della scorsa settimana, quando aveva presentato il piano industriale, e Prysmian nell’industria (+0,3%). In fondo al Ftse Mib ci sono la paytech Nexi (-3,7%) e le banche d’affari, da Mediobanca (-3,2%), Banca Mediolanum (-2,9%), Banca Generali (-2,6%), e alcune altre, da Fineco (-2,4%) a Banco Bpm e Bper (-2,4%) e Mps (-2,5%), all’indomani dell’annuncio del piano industriale. In controtendenza Carige (+0,7%), dopo la decisione del Fitd di rifiutare la proposta di Bper. Lo spread Btp-Bund è a 130 punti.
    Male tra le auto Stellantis (-3,3%), insieme a Cnh (-2,9%) e Exor (-3,1%), e nell’industria Atlantia (-3,2%). Tra le utility in forte perdita A2a (-2,6%), tra i petroliferi Eni (-2,5%), col greggio in calo (wti -4%9 a 67,9 dollari al barile) e il brent a 70,8 dollari. Tonfo per la Juventus (-6,4%), che in questa prima seduta ha venduto tutti i diritti di opzione non esercitati nel periodo di offerta per la sottoscrizione delle nuove azioni, in seguito all’aumento di capitale da 400 milioni di euro. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source