Borsa: Milano riduce calo (-0,1%), piano esuberi spinge Bper

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 24 SET – Piazza Affari riduce il calo a metà mattina con l’indice Ftse Mb che lascia sul campo lo 0,13% a 26.046 punti. Resta sopra quota 101 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, identico a quello della Grecia, con il rendimento dei titoli di Stato decennali in rialzo di 5,3 punti base allo 0,772%, inferiore a quello greco (+2,8 punti allo 0,78%). Il piano di “ricambio generazionale” con 1.700 uscite in cambio di nuovi ingressi spinge Bper (+2,43%), maglia rosa del listino.
    Secondo gli analisti di Citi l’Istituto riuscirà in questo modo a realizzare “forti risparmi”. Bene anche Unicredit (+0,9%) e Mediobanca (+0,74%), salita oltre il 17% in Generali (+0,86%), con un blitz annunciato nella vigilia. Più cauta Banco Bpm, fiacca invece Intesa (-0,04%), che sconta il rialzo dello spread.
    Pesano invece Diasorin (-2,81%) e, con la decisione di tagliare gli oneri di sistema per calmierare il caro-bollette, Snam (-2,36%) e Terna (-2,12%). Più cauta Italgas (-1,08%).
    Segno meno anche per Amplifon (-2,28%), Cnh (-1,5%), Interpump (-1,25%), Prysmian (-0,8%), Moncler (-0,54%) e Stellantis (-0,49%). Gira in positivo Eni (+0,35%), con il greggio Wti in rialzo dello 0,2% a 73,45 dollari al barile. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source