Borsa: Milano riduce calo (-0,2%), bene i farmaceutici, sale Eni

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 29 OTT – Riduce leggermente il calo Piazza Affari (-0,2%) a metà pomeriggio, con pochi titoli in positivo a sostenere il listino principale. In cima ci sono i farmaceutici, con Recordati (+2,3%) e Diasorin (+0,8%), e Eni (+2,3%) con la trimestrale, mentre sono in rosso gli altri petroliferi, da Saipem (-1,9%) all’impiantistica di Tenaris (-0,4%), col greggio sempre in calo (wti -1,2%) a 81,8 dollari al barile e il brent a 84,1 dollari.
    Bene nel lusso Moncler (+1,6%9, il giorno dopo i conti e Exor (+1,2%), il giorno successivo all’accordo con Covea per PartneRe. In forma Atlantia (+1%) e tra le auto Ferraris (+0,5%), non Stellantis, il giorno dopo la trimestrale. In forte calo nella giornata dopo i conti Tim (-3,1%), così come Stm (-1,5%). Tonfo per Banco Bpm (-6,9%) e Bper (-7%), con l’introduzione del tetto dei 500 milioni per la trasformazione delle Dta in crediti fiscali per le fusioni bancarie, che favoriscono la sola Carige (+2,3%). In rosso anche Fineco (-1%) e Unicredit (-0,9%), nella giornata dopo i conti, che nei giorni precedenti aveva interrotto la trattativa per Mps (-0,8%). Eccezione in positivo Intesa (+0,3%). Giù Cattolica (-3,2%), dopo il successo dell’opa di Generali (+0,1%). In negativo Poste (-1,9%), Leonardo (-1,7%) e alcune utility, tra cui Terna (-1,6%) e A2a (-1,4%). tra i titoli a minore capitalizzazione crollo di Piaggio (-7,3%) nel giorno dei conti.
    (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source