Borsa: Milano sale (+0,15), sprint Banco Bpm, giù Leonardo

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 DIC – Piazza Affari resiste in territorio positivo (Ftse Mib +0,15% a 24.340 punti) nella prima mezz’ora di scambi, anche se al di sotto del rialzo segnato in apertura.
    In calo il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi a 187,5 punti, con il rendimento annuo italiano in rialzo di 3,6 punti al 3,85%. Gli acquisti si concentrano su Banco Bpm (+4,21%), che si porta vicino al prezzo massimo annunciato da Fondazione Enasarco nella vigilia, per l’acquisto di una quota dell’1,97% del capitale con un premio dell’8% sulla chiusura di ieri. In luce anche Tenaris (+2,46%), sull’onda lunga del rialzo del prezzo obiettivo da parte degli analisti di Peter Sandler e grazie all’aumento del greggio (Wti +1,6% a 74,34 dollari al barile), che sostiene anche Eni (+1,04%). Bene Unicredit (+1,89%), Montepaschi (+1,9%) e Saipem (+1,54%), favorita da una sentenza della Corte d’Appello del Tribunale di Algeri, che ha respinto un ricorso del Tesoro Algerino per effetto del quale quale erano stati sequestrati i conti della controllata Saipem Algérie per un totale di 63,2 milioni di euro.
    Caute Intesa e Bper (+0,5% entrambe), prese di beneficio invece su Leonardo (-1,64%). Deboli anche Terna (-1,6%), A2a (-1,65%), Hera (-1,6%), Enel (-1,42%), Italgas (-1,24%) e Snam (-1,17%) dopo i provvedimenti cautelari annunciati dall’Antitrust su alcuni gruppi del comparto per presunte modifiche unilaterali illegittime del prezzo di fornitura di energia elettrica e di gas naturale. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source