Borsa: Milano scende (-0,5%) con industria e petroliferi

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 13 DIC – Prosegue in discesa Piazza Affari (-0,5%) a metà pomeriggio, in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento di Wall Street. A Milano pesano soprattutto utility e industria e sono in rosso Exor (-2,5%) e nel lusso Moncler (-1,9%). Nell’industria calano ad esempio Leonardo (-1,8%) e Prysmian (-0,9%), tra le utility Hera (-1,6%), meno Italgas (-0,5%), , che alla vigilia ha completato le operazioni di isolamento del tratto di rete e messo in sicurezza l’area interessata interrompendo il flusso di gas a Ravanusa (Agrigento), dov’è avvenuta un’esplosione che ha causato il crollo di una palazzina sabato notte. Ha girato in rosso Tim (-0,1%), che in mattinata era andata sugli scudi, con Kkr che potrebbe lanciare la propria offerta anche in assenza di due diligence. In forma la controllata Inwit (+0,6%).
    Bene i farmaceutici, da Recordati (+1,3%9 a Diasorin (+0,4%).
    Tra le banche guadagnano Banca Generali (+0,5%) e Banco Bpm (+0,4%), non Mediobanca (-1,1%) e Unicredit (-0,8%). In calo le auto, da Stellantis (-0,6%9 a Ferrari (-0,2%). Sono rispettivamente a 1,09 euro e a 1,27 euro le azioni di tipo A e di tipo B MediaforEurope (Mef), la nuova denominazione di Mediaset in Piazza Affari. La somma dei due titoli segna un rialzo dello 0,8% rispetto alla chiusura di 2,34 euro di venerdì scorso dei titoli Mediaset. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source