Borsa: Milano tiene (+0,3%), sprint di Fineco, giù Stellantis

Pubblicità
Pubblicità

Si conferma positiva Piazza Affari dopo oltre 5 ore di scambi, con l’indice Ftse Mib in crescita dello 0,3% a 34.428 punti. Si stabilizza a 146,5 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in crescita di 2,8 punti al 3,86% e quello tedesco in rialzo di 0,2 punti al 2,39%.
    Sugli scudi Fineco (+5,52%), spinta dal rialzo della raccomandazione degli analisti di JpMorgan ad ‘acquistare oltre il peso del titolo sul listino’ (overweight), con il prezzo obiettivo in crescita del 20% a 16,30 euro. Seguono Unipol (+1,65%), Bps (+1,5%) e Banco Bpm (+1,4%), di cui Moody’s che conferma i rating e le valutazione. In campo bancario si segnalano anche Unicredit (+1,35%), Intesa (+1,25%) e Montepaschi (+0,9%). Il greggio in rialzo (Wti +0,87% a 85,9 euro) sostiene Tenaris (+1,62%) ed Eni (+0,57%), poco mossa invece Saipem (+0,26%) Sotto pressione Stellantis (-2,77%), Iveco (-1,92%) e Ferrari (-1,8%) a differenza di Piaggio (+0,35%) all’indomani dei dati sulle vendite di veicoli e motoveicoli. Tiene Tim (+0,14%), alle prese con i contrasti sulle frequenze con Elon Musk e il dossier sulla cessione della rete a Kkr.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source