Borsa: Milano tiene (+0,5%), Carige sfiora prezzo Opa Bper

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 DIC – Si conferma positiva Piazza Affari dopo 3 ore di scambi anche se al di sotto dei massimi (Ftse Mib +0,5% a 26.690 punti), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi invariato a 130 punti e il rendimento annuo in rialzo di 0,2 punti base allo 0,933%. Prosegue la corsa di Bper (+6,85%) che ha annunciato un’offerta su Carige ( +17,67%), salita fino a sfiorare di 0,6 centesimi il prezzo di 0,8 euro fissato per la successiva Opa. Acquisti anche su Unipol (+1,51%), azionista di Bper al 18,9%. La seguono Ferrari (+1,33%), Moncler (+1,3%), Hera (+1,14%), Stm Stellantis (+1,22% entrambe). In ordine sparso Bps (+3,14%), Mps (+1,39%), a due giorni dal Cda sul Piano, Banco Bpm (+0,72%), Intesa (+0,22%) e Unicredit (-0,13%).
    Si sgonfia Generali (+0,41%) dopo il rialzo iniziale a seguito del Piano al 2024.
    Deboli Saipem (-0,54%), Eni (-0,97%) e Tenaris (-2,04%), penalizzate dal calo del greggio (Wti -1,12% a 69,74 dollari al barile). Gira in positivo Tim (+1%) a due giorni dal Cda. Tra i titoli a minor capitalizzazione si evidenziano Cucinelli (+5,85%) e Brioschi (+1,12% dopo uno stop al rialzo). Deboli invece Ovs (-5,83%), oggetto di prese di beneficio all’indomani della trimestrale, ed Mfe A (-3,77%), le azioni con un solo diritto di voto risultanti dallo sdoppiamento della quotazione di Mediaset, mentre le azioni di tipo B cedono l’1,29%. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source