Borsa: realizzi in Europa tranne che a Londra, Milano -0,45%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 29 DIC – Prevalgono le prese di beneficio davanti agli indici di Borsa europei dopo i rialzi delle ultime due sedute. Francoforte cede lo 0,57%, Milano lo 0,45%, Madrid lo 0,27% e Parigi lo 0,19%. Fa eccezione Londra (+0,78%) che riapre oggi dopo il lungo ponte natalizio. Contrastati i futures Usa dopo scorte di magazzino al dettaglio cresciute in linea con le stime (+1,3%) a differenza di quelle all’ingrosso, che si sono mantenute al di sotto delle previsioni (+1,2%).
    In calo il greggio (Wti -0,45% a 75,66 euro) all’indomani delle previsioni sulle scorte di greggio al di sopra delle stime dell’Api e in attesa del dato che comunicherà in serata l’Eia.
    In rialzo a 135,1 punti il differenziale tra Btp italiani e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 3,9 punti baseall’1,131%.
    Cedono i petroliferi TotalEnergies (-1,24%), Eni (-1,18%), Bp (-0,44%) e Shell (-0,25%) insieme ai produttori di microchip Be Semiconductor (-2,’07%), Asm (-1,94%), Asml (-1,72%) ed Stm (-0,9%). Segno meno anche per gli automobilistici Daimler (-1,5%), Stellantis (-1,28%) e Volkswagen (-1,22%). Più caute Renault (-0,65%) e Ferrari (-0,57%). Acquisti sui bancari Lloyds (+0,89%), Standard Chartered (+0,78%), Barclays (-0,53%) e SocGen (+0,23%). Deboli Banco Bpm (-0,72%) e Intesa (-0,61%), in Piazza Affari, dove procede cauta Unicredit (-0,04%) insieme a Bper (+0,25%) e Bps (+0,38%), dopo il via libera degli azionisti alla trasformazione in società per azioni. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source