Borsa: Ucraina non preoccupa Europa, Milano conferma +1,2%

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 23 FEB – Borse europee dall’intonazione positiva con gli investitori che guardano sempre alle tensioni sull’Ucraina ma si mostrano meno preoccupati rispetto alle sanzioni alla Russia giudicate al momento leggere. In rialzo anche i future su Wall Street.
    L’indice d’area del Vecchio Continente sale di un punto percentuale con tecnologici e industriali in evidenza mentre è debole il comparto dell’energia con il petrolio in lieve calo. Il wti tratta poco sopra i 91 dollari al barile mentre il brent è a 96 dollari al barile. Il prezzo gas è stabile a 83 euro Mwh ad Amsterdam. Così come lo spread tra Btp e Bund che resta nell’area dei 168 punti (rendimento 1,92%). Ed è poco mosso anche l’euro sul dollaro che passa di mano a 1,13 sul biglietto verde.
    Tra le singole Piazze Londra segna un +0,57%, Parigi un +1,43% e Francoforte un +1,1%. Quest’ultima nonostante il calo della fiducia dei consumatori in Germania. L’indice Gfk per marzo è sceso a -8,1 contro il -6,7 del mese precedente. Milano con il Ftse Mib conferma un +1,2% a 26.355 punti. con Stellantis che sale ancora e guadagna il 6%. Tra i macro si registra il clima di fiducia delle imprese in Francia salito a 112 punti a febbraio dai 107 di gennaio. In calo invece quella sul manifatturiero (112 rispetto al 113 del mese precedente) (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source