Site icon Notizie italiane in tempo reale!

Borsa:Europa contrastata,si guarda a produzione industriale Cina

(ANSA) – MILANO, 16 MAG – Le Borse europee proseguono contrastate dopo la flessione della produzione industriale in Cina. Sui mercati torna un clima altalenante mentre prosegue il conflitto tra Russia e Ucraina che sta rallentando la crescita economica globale. Gli investitori concentrano la loro attenzione anche sull’andamento delle materie prime con il prezzo del gas e del petrolio in calo mentre si registra un balzo del grano.
    L’indice d’area stoxx 600 è in lieve flessione dello 0,1%. In positivo Londra (+0,1%) e Madrid (+0,3%) mentre sono in calo Parigi e Francoforte (-0,2%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in rialzo a 1,0423 a Londra. Sul fronte dei titoli di Stato torna il nervosismo sui rendimenti. Il tasso del Btp a dieci anni sale al 2,9%, quello spagnolo al 2% quello greco al 3,5%.
    Sui listini europei pesano l’informatica (-0,4%) e le auto (-0,3%), con Renault che cede lo 0,2% dopo la cessione delle attività in Russia. In rialzo le utility (+0,7%), con il prezzo del gas in calo. Ad Amsterdam le quotazioni si attestano a 96 euro al Mwh (-0,7%). A Londra il prezzo sale a 158 penny al Mmbtu (+5%). Seduta in rialzo anche per l’energia (+0,4%), con il prezzo del petrolio in calo. Il Wti e il Brent sono appaiati a 109 dollari al barile con un calo superiore all’1%.
    In flessione anche il comparto azionario dei beni di prima necessità (-0,4%), con il netto rialzo del prezzo del grano duro (+4,5%) e quello tenero (+5,1%). (ANSA).
   



Go to Source

Exit mobile version