Borsa:Europa pesante in attesa negoziati,salgono petrolio e gas

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 28 FEB – Le Borse europee prosegue pesanti in attesa dei negoziati tra Russia e Ucrania e mentre prosegue la corsa di petrolio e gas. Resterà chiusa per l’intera giornata la Borsa di Mosca con il rublo che migliora rispetto all’avvio pur restando pesante (-15%). Soffrono le quotate esposte con la Russia, in modo particolare le banche (-5,6%). Gli investitori, intanto, scommettono sul ripensamento delle banche centrali circa l’inasprimento delle politiche monetarie. Attesa per l’avvio di Wall Street dove i future sono in netto calo.
    L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,3%. In flessione Milano (-2,8%), dove Borsa Italiana ha deciso di sospendere tutti gli strumenti finanziari in rubli. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 162 punti, con il rendimento del decennale italiano all’1,81%. Male anche Parigi (-2,9%), Francoforte (-2,2%), Madrid (-1,2%) e Londra (-1,1%). Sui listini pesano le auto (-4,7%) e l’energia (-2,4%). Intanto il petrolio prosegue la corsa. Il Wti cresce del 4,7% a 95,91 dollari al barile e il brent a 102 dollari (+4,9%).
    Tengono le utility (+0,5%), con la risalita del prezzo del gas. Ad Amsterdam le quotazioni si attestano a 102,25 euro al Mwh (+10%), dopo aver registrato +35% in avvio di seduta. A Londra il prezzo si attesta a 249 penni al Mmbtu (+11%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in flessione a 1,1205 a Londra. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source