Borsa:Europa prosegue debole, pesa il calo del petrolio

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 09 AGO – Le Borse europee, dopo un timido tentativo di rialzo, proseguono deboli ma vicine ai livelli record. Sotto i riflettori restano le future mosse delle banche centrali sugli stimoli alla ripresa economica. Resta alta l’attenzione sul fronte dei contagi della variante delta del coronavirus con l’impatto sull’economia. Sui mercati pesa anche il calo del prezzo del petrolio con il Wti che scende a 65,78 dollari al barile e il Brent a 68,25 dollari. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è poco variato a 1,1760 a Londra.
    Piatto l’indice stoxx 600 (+0,04%). In calo Londra (-0,26%), piatte Parigi (-0,02%), Francoforte e Madrid (-0,07%). Sui listini pesa il comparto dell’energia (-1%) con il calo del greggio. Male anche il comparto dell’euro (-0,6%) e le banche (-0,3%). Si mostrano ben intonate le utility (+0,8%) e la farmaceutica (+0,6%).
    L’incremento dei contagi spaventa il settore del turismo (-0,9%) e le compagnie aeree (-0,8%). Tra queste ultime sono in calo easyJet (-2,2%), Ryanair (-0,5%) e Lufhtansa (-0,3%).
    Gli investitori guardano sempre con grande interesse ai prezzi delle materie prime. L’oro scende del 2,7% a 1.744 dollari l’oncia. In flessione anche l’argento (-4%), il minerale di ferro (-3%) e il rame (-0,9%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source