Borsa:Europa resta in calo dopo Wall Street,pesa il petrolio

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 15 LUG – Le Borse europee proseguono in sostenuto calo dopo l’avvio in…di Wall Street. L’attenzione mercati si concentra sull’andamento dell’inflazione ed i suoi effetti sulla ripresa economica, nonostante le rassicurazioni del presidente della Fed, Jerome Powell. L’ottimismo delle settimane scorse degli investitori ora, secondo gli analisti, è messo alla prova dai timori di un eventuale inasprimento della politica monetaria. Resta alta l’attenzione sulle misure che vengono adottate per contenere i contagi della variante delta del coronavirus.
    L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,9%. In flessione Madrid (-1,6%), Milano, Francoforte e Parigi (-1,1%) e Londra (-0,9%). Sui listini pesa l’energia (-2,4%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 71,65 dollari al barile (-2%) e il Brent (73,37 dollari (-1,8%) in attesa dell’accordo tra i Paesi dell’Opec+ sulla produzione. In calo anche il comparto azionario delle auto (-1,4%) e l’informatica (-1%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1820 a Londra.
    A Piazza Affari scivolano Stm (-2,7%), Nexi (-2,3%) e Ferrari (-2,1%). Vendite anche sui titoli legati al petrolio con Tenaris (-2%), Saipem (-1,9%) e Eni (-1,7%). Male anche le banche tra cui Unicredit (-1,7%) e Intesa (-1,4%) mentre si muovo in lieve rialzo Banco Bpm (+0,1%) e Mps (+0,2%). Nel listino principale sono in controtendenza solamente Amplifon (+1,1%) e Terna (+0,2%). (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source