Borsa:Milano recupera con Europa,bene Unicredit e Mediobanca

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 29 SET – La Borsa di Milano, in linea con gli altri listini europei, recupera dopo lo scivolone della vigilia sull’allarme inflazione del presidente della Fed. Il Ftse Mib archivia la seduta con un +0,64% a 25.736 punti.
    Il maggiore slancio arriva dai bancari ed in particolare dai Unicredit (+3,7%) sempre sotto la lente per l’operazione su Mps (+0,69%) e sulle attese che il quadro si definisca entro la fine del prossimo mese, quando peraltro il gruppo diffonderà i conti del terzo trimestre. Sugli scudi anche Mediobanca (+2,73%) dopo le richieste di Del Vecchio sulle modifiche alla statuto in vista dell’assemblea del 28 ottobre. In una partita che si intreccia rialzo più contenuto per Generali (+0,93%) mentre è cedente Cattolica (-0,63%) dopo il via libera del board di Verona all’ opa del Leone di Trieste.
    Tra gli altri corsa di Leonardo (+2,85%) all’indomani della presentazione della proposta di un polo nazionale per la gestione in cloud di dati e applicazioni della Pa insieme a Cdp, Sogei e Tim. Quest’ultima, come buona parte delle telco che hanno asset in Sud America, scivola (-2,78%) sulla debolezza del real brasiliano. Nell’energia tiene Eni (+1,1%) nonostante il calo del petrolio dopo la corsa della vigilia. (ANSA).
   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source