Borse:Europa peggiora con la frenata dei servizi, Parigi -1%

Pubblicità
Pubblicità

Borse europee in rosso a metà mattina dopo che il dato finale degli indici Pmi dei servizi nell’eurozona ha evidenziato ad agosto una frenata più consistente di quanto era già emerso in prima lettura, confermando che il settore è entrato in una fase di contrazione.
    Milano e Londra cedono lo 0,6%, Francoforte lo 0,7% e Parigi l’1,1%, allineandosi alla chiusura negativa delle Borse asiatiche, preoccupate dal rallentamento dei servizi anche in Cina. Poco mossi invece i titoli di Stato, con lo spread tra Btp e Bund tedesco fermo a 172 punti base e il rendimento del decennale italiano in rialzo di un punto base al 4,29%.
    Le nuvole che aleggiano sull’economia globale pesano sul comparto dell’abbigliamento (-1,5%) e sulle materie prime (-0,8%), in testa ai ribassi nello Stoxx 600, e sulle commodity energetiche. Petrolio e gas invertono la rotta dopo un avvio di seduta positivo, con il Wti che cede lo 0,4% a 85,18 dollari al barile, il brent lo 0,9% a 88,17 e il gas l’1,7% a 33 euro al megawattora sulla piazza di Amsterdam.
    A Piazza Affari soffrono Moncler (-2%), Unicredit (-1,5%), Banco Bpm (-1,3%), Nexi (-1,3%) e Stellantis (-1,3%). Fiacco anche il resto del comparto bancario, con Bper (-1%) e Intesa (-1%) mentre torna sulla parità Mps (+0,04%). In controtendenza, invece Prysmian (+0,7%), Saipem (+0,5%) e Tim (+0,2%).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source